Risultati, rischi e complicanze

La chirurgia della cataratta è una procedura rapida, sicura ed efficace.
L’intervento si svolge usualmente in anestesia topica (collirio anestetico) e il paziente non avverte dolore durante l’intervento (sensazioni di fastidio o di pressione sono riferite da alcuni pazienti in alcune fasi della procedura).
La possibilità di personalizzare la scelta del cristallino artificiale da impiantare permette di correggere almeno parzialmente i difetti refrattivi di miopia, ipermetropia, astigmatismo (lenti intraoculari toriche) e presbiopia (lenti intraoculari multifocali e accomodative).
Il recupero visivo inizia nei primi giorni dopo l’intervento e normalmente si stabilizza entro 1 mese. Il recupero visivo può essere limitato dalle caratteristiche dell’occhio o dalla coesistenza di altre patologie (ad esempio maculopatie e glaucoma).
Le complicanze della chirurgia della cataratta sono rare e prevalentemente gestibili in modo efficace e senza una significativa compromissione del risultato chirurgico.

Torna



Faq

Durante la visita, verrà dilatata la pupilla?

Cos’è un iniezione intravitreale? E’ dolorosa?